1
3
2
seguici su 
Gal Sud Est Barese - Facebook Gal Sud Est Barese - Twitter Gal Sud Est Barese - Google Plus Gal Sud Est Barese - Youtube
Territorio

A pochi chilometri da Bari, in Puglia, si trova un patrimonio di natura, arte e architettura, ma anche di feste religiose, sagre, artigianato, enogastronomia e produzione agricola moltiplicato per sei comuni: Acquaviva delle Fonti, Casamassima, Conversano, Mola di Bari, Noicàttaro, Rutigliano, le città che fanno parte del Gal Sud Est Barese. Il GAL, nato nel 2010, ha già mandato in porto progetti importanti nell’ambito della programmazione europea 2007-2013 in termini di aiuti all’economia rurale e di valorizzazione - anche turistica - del territorio per oltre dieci milioni di euro.

 

I GAL, acronimo per Gruppi di azione locale, fanno parte degli strumenti attivati dall’Unione Europea per le politiche di sviluppo dell’economia rurale. L’obiettivo principale è quello di rafforzare il sistema economico locale, favorendo competitività territoriale e una migliore qualità della vita.

 

Si parla quindi di agriturismi, masserie didattiche, fattorie sociali, beni del patrimonio rurale. Ma non solo, ci sono anche percorsi e itinerari turistici come NaturalMete, iniziative e progetti per incrementare le competenze degli operatori e dei beneficiari nella gestione della loro impresa-azienda e favorire l’ingresso di giovani e di donne nelle attività connesse con l’economia rurale.

 

Un lavoro che persegue strategie di sviluppo precise nel cuore di Puglia dove la natura sfoggia un armonico alternarsi di altopiani, lame (corridoi di biodiversità del territorio), colline e doline carsiche che da una pre-Murgia ricca di uliveti, mandorleti e ciliegeti, arrivano sul mar Adriatico, rivelando antiche tracce di civiltà. Grotte, chiesette, torri, masserie fortificate, una miriade di luoghi che donano al paesaggio un elevato pregio non solo naturalistico.

 

Arte, tradizioni e gastronomia completano questi luoghi con una produzione autentica che eccelle per sapore e varietà. Ne sono esempio eloquente il vino primitivo e la cipolla rossa di Acquaviva delle Fonti, i prodotti da forno con i taralli di Casamassima, comune noto pure per le squisite ciliegie insieme a Conversano, o l’uva da tavola. Sempre per la produzione di uva da tavola si distingue Noicàttaro, come Rutigliano che festeggia con la Sagra dell’uva (a settembre). Infine, a Mola di Bari, ad agosto, la Sagra del polpo.

 

Si può quindi tranquillamente dire che in ogni stagione il GAL Sud Est Barese offre meraviglie per gli occhi e per il palato.

 

 

 

ultima modifica: Super amministratore  28/07/2015
Risultato
  • 3
(2081 valutazioni)
Patrocini